top of page
Cerca
  • Immagine del redattoreOleksiy

In memoria della caduta Ospedaliera Iryna Tsybukh "Cheka"

Ieri, durante la rotazione e l'evacuazione dei feriti nella direzione di Kharkiv, abbiamo perso la nostra "Cheka" - Ospedaliera Iryna Tsybukh. Pochi giorni prima del suo compleanno.

01.06.1998 - 29.05.2024

Nel febbraio 2022, Iryna si è unita agli Hospitallers e ha assunto la posizione di leader dell'equipaggio. Prima dell'invasione su vasta scala, era una manager della riforma del canale "Suspilne" e ha anche realizzato progetti educativi nei villaggi remoti delle regioni di Donetsk e Luhansk.


Non abbiamo parole. Nessuno crede ancora a ciò che è successo. Questo è un dolore indicibile e una perdita incredibile non solo per il battaglione, ma per tutta l'Ucraina.


"Cheka" ha detto: "L'unica scelta per la libertà in un paese in guerra... l'unica storia sulla libertà in questo contesto è la lotta per questa libertà."


"Devi unirti all'esercito perché questa è l'era del nostro tempo unico, in cui possiamo difendere il nostro paese."


"Di recente ho capito che questa tendenza che moriremo tutti presto è già abbastanza forte, e tutti si stanno preparando a morire prima o poi. E quando hai la possibilità di tornare alla vita civile, vedi che - ok, forse vivere può essere anche una buona tendenza. L'ho scoperto per me stessa. E ho iniziato a pensare - wow, puoi anche vivere!"


"Voglio bambini. Voglio una casa. Voglio piantare pomodori... ma finire la guerra è la cosa più importante."


"Abbiamo bisogno di una strategia della memoria.... La memoria forma la società... Facciamo questo non per noi stessi, ma per le generazioni future. Non ricordiamo per i caduti, perché loro sono già andati. Lo facciamo per coloro che sapranno di questo. Noi lo sappiamo meglio perché siamo partecipanti a questi eventi. Ma più tardi ci saranno molte persone che non ricorderanno questo come noi."

"Questa società merita le azioni degli eroi caduti? La cosa più importante è l'atto. Le storie sono destinate a insegnarci a combattere per la giustizia, a punire il male e a sacrificarci per gli altri. E se gli altri non ne valevano la pena, allora è solo un elemento della storia che evidenzia il coraggio e la verità dell'eroe principale."


"La guerra è il peggior posto in cui sia mai stata, ma dà un biglietto alla vita reale, a un mondo di indipendenza genuina, segna la conoscenza della fugacità dell'esistenza."


Le informazioni sull'addio a Iryna saranno fornite in seguito.

6 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page